RicordeRai Rai.it
Rai Eri Uno spettacolo in 870 immagini, che raccontano la nostra memoria personale e collettiva. Questa è l'Italia della radio e della televisione. Dal 1924 al 2004, attra- Rai Teche
verso gli occhi della Rai, la sequenza dei momenti belli, brutti, divertenti, amari, per capire come la comunicazione dei suoni e delle immagini ha cambiato la nostra vita. Un grande album da custodire, regalare, assaporare fra sorprese e ricordi. RicordeRai è un volume di 530 pagine, edito da Rai Eri e disponibile nelle principali librerie d'Italia al prezzo di 50.00 Euro. Gli autori sono Barbara Scaramucci e Claudio Ferretti, ricerca iconografica Chiara Antonelli, grafica Franco De Vecchis, realizzazione WEB e CD Massimo Fontanelli. Per ogni anno di RicordeRai, qui potete trovare una selezione delle fotografie pubblicate nel libro, un appetitoso antipasto per il piatto forte che troverete in libreria. Per saperne di più scriveteci.
Cerca
Cancella
La ricerca dei materiali è possibile per parole e percorsi tematici, attivabili dai pull-down della form di ricerca. Le foto sono suddivise in periodi e generi: è quindi possibile eseguire ricerche anche senza immettere parole chiave. Per iniziare suggeriamo però di usare le ricerche predefinite, attivabili dal link Segui i percorsi scelti da RicordeRai. Se usate parole dovrete seguire alcune semplici regole.
1976 Camilla
Camilla, da un romanzo di Fausta Cialente, e' uno dei pochi lavori televisivi di Giulietta Masina, che, con una fra le sue migliori interpretazioni, riesce a dare uno straordinario spessore alla figura di una madre disperata ma mai sconfitta nella Milano del dopo guerra.
1988 Big
Big e' il nuovo pomeriggio per i ragazzi di Rai 1. Un programma che alterna cartoni animati ad analisi, anche di tipo storico, sui fatti di attualita', in una chiave adatta ai piu' giovani. Come in altri casi e' anche una palestra per nuovi conduttori, fra i quali Carlo Conti.
1955 Il notaio
Personaggio fondamentale nel meccanismo del gioco, il notaio.
1925 Il Radio Orario
Il 15 gennaio del 1925 esce il primo numero del Radio Orario, poi Radiorario, che nel 1930 si trasformera' nel Radiocorriere. Ventiquattro pagine, gran parte delle quali sono occupate dai programmi stranieri.
CopyRight